ULTIME NEWS

Minori e media»: a Macerata arriva don Fortunato Di Noto per fare “rete”


abuso sessuale pedofilia minoriNell'ambito dell'undicesimo ciclo di incontri «L'arte educativa del servizio» venerdì 27 gennaio nella parrocchia di Collevario sarà ospite il fondatore dell'associazione Meter, costantemente impegnata nella lotta contro la pedofilia. «Noi siamo Web e viviamo dentro e fuori questo mondo che ha permesso di non sentirsi soli, ma ha generato anche emozioni sterili e disinibite», dichiara il sacerdote siciliano.

Quando «L’arte educativa del servizio» incontra l’esperienza di chi, da anni, combatte la piaga pericolosa e inarrestabile della pedofilia ecco allora che la Rete, tecnologica e umana, può tessere passi importanti e costruttivi per la crescita di una società migliore. A partire dalla comunità in cui viviamo.

Nell’ambito dell’undicesimo ciclo di incontri rivolti a giovani, a genitori, insegnanti e catechisti, a quanti hanno a cuore l’educazione dei ragazzi, a Macerata, presso la parrocchia Buon Pastore di Collevario, da anni “mèta” e fulcro di appuntamenti degni di nota, venerdì 27 gennaio alle ore 21.15 è atteso un ospite d’eccezione: don Fortunato Di Noto, presidente e fondatore dell’associazione Meter onlus.

A lui, prestigioso relatore nell’ambito del percorso formativo cui aderiscono diverse firme locali impegnate nella sfida di una solida «alleanza educativa», il compito di trattare un tema tanto trattato quanto ancora – purtroppo – sottovalutato: «Minori e media. Vigilare per educare».

Alla vigilia dell’incontro, Emmausonline ha rivolto al sacerdote un’intervista esclusiva, con l’intento di promuovere l’evento ma, soprattutto, di non dimenticare la preziosa opera che, ogni giorno, l’Associazione porta avanti, e che può essere contattata in qualsiasi momento all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .