ULTIME NEWS

PEDOFILIA/ GIORNATA BAMBINI VITTIME, GALANTINO SCRIVE A DON DI NOTO:

LA LOTTA DI METER E’ LA LOTTA DI TUTTI, SERVE CAMBIAMENTO RADICALE DEL PUNTO DI VISTA DELLA SOCIETA’.

Nunzio Galantino 6La pedofilia è una piaga terribile, un’idea a troppe teste che continua a insidiare e a devastare i bambini in ogni angolo del mondo, oggi in maniera ancor più estesa attraverso le pieghe del web”. E ancora: “In un contesto tanto raccapricciante, la vostra lotta dev’essere la lotta di tutti, anche la nostra, perché, come ha scritto Papa Francesco, la Chiesa ‘piange non solo davanti al dolore procurato nei suoi figli più piccoli, ma anche perché conosce il peccato di alcuni dei suoi membri”. È con queste parole che monsignor Nunzio Galantino, Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, si rivolge a don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’Associazione Meter Onlus  in occasione della XXI GBV – Giornata Bambini Vittime della Violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza che prenderà il via il 25 aprile per concludersi con la presenza di una delegazione di Meter il 7 maggio in San Pietro per la recita del Regina Coeli da parte di Papa Francesco.
Scrive monsignor Galantino: “Correttamente don Di Noto ha detto che per combattere la pedofilia e la pedopornografia servono ‘un intervento globale ed un cambiamento radicale del punto di vista di tutti’. E allora il primo obiettivo di ogni Istituzione, di ogni famiglia, di ogni persona, dev’essere quello di gaantire la sicurezza e il benessere dei bambini, senza cedimenti e senza incertezze contro ogni abuso e violenza, di ogni tipo”.

Per don Di Noto: “La lettera ricevuta da monsignor Galantino è uno stimolo molto forte ad andare avanti. È anche un’attestazione dell’affetto che i vescovi hanno verso Meter. C’è poco da dire – commenta il sacerdote – si tratta di un riconoscimento molto alto. Siamo qua da trent’anni a fare il nostro dovere e continueremo a farlo con determinazione crescente. Ogni giorno, perché i piccoli sono i più grandi, come è il tema della GBV di quest’anno”, conclude.

Che cos'è la GBV
La Giornata dei Bambini Vittime (GBV) della violenza, dello sfruttamento e dell’ indifferenza, contro la pedofilia, viene celebrata sin dal 1995, su richiesta delle famiglie e dei gruppi di bambini della Parrocchia Madonna del Carmine di Avola (SR) e dell’Associazione Meter onlus, a seguito del tentato omicidio nei confronti di una bambina di 11 anni, dei racconti di alcuni episodi di abuso e del suicidio di un ragazzo di 14 anni.
Nel 2002, su sollecitazione istituzionale ed ecclesiale, la GBV è diventata un appuntamento e un forte richiamo in Italia e all’estero per la Chiesa, per la società civile e per le realtà politiche e culturali. Nel 2011 è stata anche conferita la “medaglia di rappresentanza” del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.