OS.MO.CO.P. e Convenzione Meter - Polizia Postale

  osmocop meter1

OS.MO.CO.P

Ufficio altamente specializzato nella ricerca dati su Internet e nell’elaborazione dei flussi di traffico per il contrasto della pedofilia e pedopornografia. Grazie alla loro lunga esperienza maturata in quasi trent’anni di attività, i tecnici Meter hanno sviluppato software altamente sofisticati per l’analisi della rete, integrati da una piattaforma appositamente realizzata che raccoglie le segnalazioni di abuso sessuale sui bambini. In questo modo è possibile raccogliere in tempi rapidi una grande quantità di informazioni inoltrando una denuncia ben circostanziata alle autorità competenti.

Gli strumenti adoperati necessitano di continui adattamenti in funzione dell’evoluzione tecnologica allo scopo di dare quanti più dati possibili per individuare il cyberpedofilo e contenere o risolvere la problematica annessa (produzione e diffusione di materiale pedopornografico, costituzione di portali e così via).

I tecnici OS.MO.CO.P, con competenze informatiche costantemente aggiornate, svolgono un lavoro di ricerca online per analizzare diffusione e divulgazione di foto e video contenenti violenze sessuali su minori. La squadra è completata da psicologi e psicoterapeuti che, grazie alla loro esperienza, aiutano a riconoscere dinamiche ed evoluzione della psiche e delle emozioni di chi si serve della rete. In questo modo è possibile intervenire anche per individuare e prevenire atti di cyberbullismo, sexting, adescamento online.

 

Convenzione Meter - Polizia Postale

L’OS.MO.CO.P presenta annualmente i Report di monitoraggio della Rete contro la pedofilia e la pedopornografia. Si tratta di documenti con una affidabilità del 100%, dal momento che i dati sono riscontrabili presso gli uffici del Ministero dell’Interno grazie alla convenzione siglata nel 2008 fra la Polizia Postale e delle Comunicazioni e l’Associazione Meter Onlus. L’accordo permette il costante confronto tra la Polizia di Stato e Meter (Sede Nazionale), tra le realtà più impegnate nella tutela dei minori. Infatti, i siti collocati ai primi posti della black list della Polizia Postale sono stati spesso oggetto delle segnalazioni inoltrate da Meter.

La convenzione delinea le competenze specifiche delle parti firmatarie per un’azione comune di contrasto della pedopornografia su Internet e per lo studio dei fenomeni connessi all’utilizzo della Rete da parte dei minori, in un’ottica non soltanto repressiva ma anche preventiva ed educativa.

Per questo motivo, Meter garantisce il contributo dei suoi esperti, che permettono con la loro formazione continuità di metodo tra le attività di monitoraggio, quelle di analisi dei fenomeni della Rete e le finalità investigative. In particolare, l’Associazione - grazie alla propria esperienza ultra ventennale e la presenza nel database UNICRI - collabora col Centro CNCPO (Centro Nazionale per il Contrasto della Pedopornografia Online) della Polizia di Stato, nel rispetto delle normative vigenti in materia, all’individuazione delle vittime di sfruttamento sessuale e produzione di materiale pedopornografico.

La convenzione tra OS.MO.CO.P e Polizia Postale permette di divulgare conoscenze, competenze e l’esperienza di Meter per sensibilizzare e formare la cittadinanza all’uso adeguato della Rete ed alla consapevolezza dei rischi che essa può celare, fornendo delle linee guida necessarie alla tutela dell’infanzia online grazie ad un lavoro sul territorio. Questo attraverso una serie di iniziative quali:

  • Progetti altamente specialistici e formativi in materia di tecnologia informatica, attuati collocando all’interno degli enti richiedenti un servizio specifico;
  • Studi sociali sul fenomeno della pedofilia culturale e della pedofilia online e relativa informazione e prevenzione;
  • Corsi di educazione ad un uso corretto e responsabile di Internet.

 

segnala meter 

ragnatela meter