Progetti Meter

L’Associazione Meter ha attuato progetti rivolti alle scuole, alle parrocchie, ai club service, alle agenzie educative, agli enti pubblici e privati.
Le tematiche affrontate riguardano l’educazione all’affettività, all’uso corretto della rete, alle relazioni interpersonali, oltre che la prevenzione e la sensibilizzazione verso tutte le forme di abuso all’infanzia.
I progetti realizzati dall’Associazione hanno lo scopo di promuovere i diritti dell’infanzia sanciti dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 20 novembre 1989.
Per chiunque fosse interessato, è possibile richiedere informazioni sui progetti al fine di realizzarli anche nella vostra città.

finalmente posso chiedere aiuto

Finalmente posso chiedere aiuto

La pedofilia è uno degli abusi sessuali più frequente nei confronti dei minori e che produce effetti deleteri nello sviluppo psicofisico, in quanto non coinvolge solo la sfera fisica, ma anche quella psicologica provocando sia effetti a breve termine che a lungo termine. Al fine di prevenire situazioni di disagio che compromettano il sano sviluppo psicofisico dei bambini, risulta necessario un intervento che miri a migliorare le competenze parentali, le risorse sociali, educative e le abilità individuali nell’affrontare eventi sfavorevoli o situazioni di svantaggio. RICHIEDI QUI

difendiamoci dalle nuove dipendenze

Difendiamoci dalle nuove dipendenze

Quando si usa la parola “dipendenza” si pensa quasi sempre alle classiche forme di dipendenza da sostanze chimiche illegali, tralasciando e non considerando le cosiddette “Nuove Dipendenze”. Queste ultime comprendono tutte quelle nuove forme di dipendenza caratterizzate da un uso inadeguato di oggetti e attività “legali” che arrivano al punto di annullare la personalità del soggetto, divenendo il fulcro della vita privata e delle esperienze personali. Le nuove dipendenze sono destinate a crescere sempre di più sotto l’occhio inesperto di adulti che non si accorgono che i propri figli o alunni si chiudono sempre più al mondo reale. Per tale motivo Meter ha realizzato incontri di informazione al fine di migliorare e sensibilizzare la conoscenza di queste nuove dipendenze e di promuovere un lavoro di prevenzione. RICHIEDI QUI

dietro il silenzio

Dietro il silenzio

Il progetto mira a creare una rete di protezione in grado di intervenire con adeguatezza quando si manifestino situazioni di abuso, attraverso il coordinamento degli interventi che metta in connessione operatori sociali e sanitari con gli educatori (genitori, insegnanti, istruttori) che ogni giorno incontrano i bambini. RICHIEDI QUI


 vincere la paura  

Vincere la paura

Il progetto ha lo scopo di creare un’attività di monitoraggio e di potenziamento dell’osservatorio provinciale per le segnalazioni e per le richieste anche come pronto intervento, inoltre, mira a realizzare azioni di sensibilizzazione e di formazione, assistenza e confronto con le figure educative che si occupano di infanzia. RICHIEDI QUI

 giochiamo con le emozioni  

Giochiamo con le emozioni

La scuola è chiamata con insistenza crescente a rispondere alle urgenze educative espresse dalla popolazione scolastica e in particolare dai ragazzi che si trovano nel pieno dell’esperienza preadolescenziale e adolescenziale. La nostra epoca richiede l’impegno di un progetto di educazione ai sentimenti e alla sessualità, decisamente più avanzato rispetto al passato. Da qui l’esigenza di definire la sessualità non solo per le sue funzioni biologiche e riproduttive, ma anche per quella culturale e soprattutto per la dimensione affettivo-relazionale. RICHIEDI QUI

 e state in spiaggia con noi  

E… state in spiaggia con noi

Il progetto nasce dall’esigenza di favorire la condivisione di un comune progetto educativo, che pone al centro dell’attenzione il benessere dei bambini. Oggi, spesso agli adulti manca il tempo per ascoltare i propri ragazzi, ma non dimentichiamo che essere ascoltati, compresi ed attenzionati è un loro diritto. L’intento del progetto è quello di fornire ai genitori strumenti e conoscenze per sviluppare adeguate modalità comunicative con i propri figli. RICHIEDI QUI

 ascoltare infanzia  

Ascoltare l’infanzia

Un minore che ha subito un abuso ha la necessità di sentirsi protetto, accudito e ascoltato, ma molte volte l’adulto non ha la capacità, la formazione e la preparazione per fare questo. La scuola a nostro avviso ha gli strumenti ideali per favorire la comunicazione del minore, ma molto spesso le insegnanti che sono costantemente a contatto con i bambini non sono pronte ad ascoltare il bambino a 360 gradi. Da qui nasce l’esigenza di un’opera di sensibilizzazione che permetterebbe non solo una maggiore conoscenza del fenomeno e la sua prevenzione, ma anche un modello corretto di intervento per riconoscere un eventuale disagio del minore. RICHIEDI QUI

 costruiamo un futuro migliore  

Costruiamo un futuro migliore

All’interno dei Comuni, in particolare nelle zone periferiche, esistono quartieri caratterizzati dal degrado urbanistico e dalla presenza di famiglie multiproblematiche. Le famiglie sono spesso disgregate, non hanno una rete sociale di supporto e strumenti che li sostengano nell’educazione dei propri figli. Le attività proposte in questo progetto mirano a seguire le famiglie nel loro compito educativo e i bambini nella preparazione scolastica e nella socializzazione. RICHIEDI QUI

 incontriamoci in famiglia  

Incontriamoci in famiglia

Il progetto nasce dall’esigenza di favorire l’integrazione tra scuola e famiglia nella prospettiva della condivisione di un comune progetto educativo, che pone al centro dell’attenzione il benessere e la crescita dei propri figli. L’intento è quello di trasmettere ai genitori le conoscenze adeguate per migliorare le modalità comunicative con i propri figli e di accrescere la consapevolezza che una comunicazione efficace può aiutare l’individuazione dei problemi e la loro risoluzione. RICHIEDI QUI

 dipendenza da internet  

Dipendenza da internet

Il nuovo millennio è contrassegnato dall’uso sempre più diffuso di internet. Molti studiosi si sono interrogati sui rischi psicopatologici legati all’uso della rete, per primo Ivan Goldberg ha parlato di IAD (Internet Addiction Disorder). La IAD è catalogata tra le nuove dipendenze e i giovani risultano esserne i più soggetti, in quanto, soprattutto per loro, il mondo virtuale acquista un fascino particolare e accattivante. Vista l’attualità del tema su esposto, l’Associazione Meter ha sviluppato un programma per la prevenzione dello sviluppo di tale dipendenza e, nell’eventualità in cui la sindrome venisse accertata, ha messo a punto un intervento diretto. RICHIEDI QUI

 i colori infanzia  

I colori dell’infanzia

Ogni giorno in Italia migliaia di bambini sono vittime, di abusi fisici, psicologici, e sessuali. I bambini abusati lanciano continue richieste di aiuto e segnali che qualcosa nella loro vita non va, ma purtroppo per la scarsa informazione degli operatori dell’infanzia queste richieste di aiuto rimangono molto spesso inascoltate producendo in loro un senso di solitudine. I bambini lasciati soli nel loro dramma diventeranno adulti con problemi psichici e di dipendenze. Con questo progetto si mira a prevenire e ad abbattere la diffusa indifferenza sui problemi dei minori cercando di sviluppare sensibilità, conoscenze, scopi sociali finalizzati alla promozione di una migliore qualità di vita dei bambini nelle loro famiglie e nei contesti sociali. RICHIEDI QUI

 progetto sui ruoli sessuali  

Progetto sui ruoli sessuali

Tra i dieci e i vent’anni, da un punto di vista biosociale, cognitivo ed emotivo, gli esseri umani attraversano il grande spartiacque tra l’infanzia e la maturità: l’adolescenza. Nella società moderna adattarsi ai tanti cambiamenti che l’adolescenza comporta può essere difficile e stressante, turbolento e imprevedibile; per poter affrontare questo periodo nel modo più equilibrato possibile è importante avere molte occasioni di scambio sia con gli adulti che con i coetanei. Da qui nasce l’idea di attuare un percorso formativo che accompagni i ragazzi verso la consapevolezza che i ruoli sessuali hanno all’interno della società, tenendo in considerazione i traguardi educativi e le strategie per il raggiungimento degli obiettivi. RICHIEDI QUI

minori online

Minori online! Internet e sicurezza

L’uso di Internet, oltre che costituire una base per comunicare del tutto nuova rappresenta una stupenda opportunità per ragazzi e bambini. Internet è una porta aperta dalla quale si può conoscere tutto il mondo… ma da quella stessa porta può entrare chiunque! I minori sono molto vulnerabili ai pericoli di Internet, strumento caratterizzato dall’anonimato e da una grande facilità di accesso ai contenuti. La rete, inoltre può anche essere usata, quale strumento di comunicazione, per finalità illecite, dannose e soprattutto pericolose per i più piccoli. Da qui la necessità di favorire una nuova forma più consapevole dell’uso di Internet, a tutela appunto dei minori, per proteggerli durante la navigazione e nella ricezione di posta elettronica. RICHIEDI QUI