contenuti della pagina METER ONLUS - PEDOFILIA/ DON DI NOTO INVITATO IN SPAGNA: METER OSPITE DELLA CHIESA DI TOLEDO DALL’8 AL 12 GENNAIO.

ULTIME NEWS

PEDOFILIA/ DON DI NOTO INVITATO IN SPAGNA: METER OSPITE DELLA CHIESA DI TOLEDO DALL’8 AL 12 GENNAIO.

chiesa toledoMeter verso la Spagna. Dall’8 al 12 gennaio don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’Associazione Meter Onlus sarà, insieme a una delegazione dell’Associazione, all’VIII Jornadas de Pastoral organizzate dall’Arcidiocesi di Toledo. L’invito arriva direttamente dall’Arcivescovo di Toledo, monsignor Braulio Rodriguez Plaza. Le Jornadas (giornate) si terranno dal 10 al 12 gennaio presso il Colegio Diocesano “Nuestra Señora de los Infantes” di Toledo.

Tema di fondo la famiglia in quanto chiesa domestica e Sacramento dell’amore. Con almeno 700 partecipanti previsti, fino ad oggi le Jornadas hanno visto la partecipazione di quasi 4.800 persone. Da quest’anno sarà possibile seguirle anche nella versione della lingua dei segni. È interessante notare che Meter è stata scelta dall’Arcidiocesi di Toledo insieme alla Comunità Nuovi Orizzonti: Toledo guarda ad altre diocesi non solo spagnole, ma anche di altri Paesi e il 2020 è l’anno dell’Italia. Meter, come si può immaginare, tratterà dell’abuso sui minori. Le Jornadas non sono un semplice incontro, ma hanno anche uno scopo formativo ed offrono un itinerario cultural-catechetico su 20 monumenti e luoghi sacri toledani.

Don Di Noto e la delegazione Meter incontrerà il Clero di Toledo per un incontro formativo sugli abusi e anche le famiglie dove si parlerà di prevenzione e formazione partendo dalla famiglia.

Per don Di Noto: “Ci onora essere ospiti di una Chiesa sorella come quella di Toledo. Amplia il cammino internazionale che compiamo da anni – penso alla Conferenza Anglofona dei Vescovi, al nostro accordo di collaborazione con la Repubblica di Polonia e non solo – e ci permette di continuare a gridare dai tetti la verità sull’abuso dei minori e mettere in guardia dagli orchi. Grazie a monsignor Plaza per la sua ospitalità ed attenzione: sarà di sicuro un’esperienza arricchente”, conclude.